Chi siamo

I nostri valori

Operiamo nel pieno rispetto di valori fondamentali, quali legalità, etica e formazione

pag16.svg
pag17.svgOperare nella promozione della legalità e dell’etica è una priorità per Liquigas.
L’impegno per un’azione responsabile a tutti i livelli è promosso, dal 2011, anche attraverso il Codice Etico, uno strumento rivolto a dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni, azionisti e amministratori, che raccoglie i valori e i principi di condotta che ispirano lo svolgimento delle attività aziendali.


L’azienda dispone di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/01, che regola le attività di individuazione e progressivo aggiornamento delle aree esposte al rischio di commissione di reati, di formazione e prevenzione e di definizione di un sistema disciplinare e sanzionatorio.
Per rafforzare il modello, nel 2015, Liquigas ha iniziato ad elaborare una policy antifrode e una policy anticorruzione. Questi documenti intendono fornire ulteriori linee guida per la diffusione sempre più vasta e partecipata di una cultura della legalità all’interno dell’azienda.


In ambito di antitrust, è stata richiesta un’autocertificazione a tutti i dirigenti ed ai componenti della Direzione Regionale, con l’obiettivo di sensibilizzarli sulle regole vigenti. Inoltre, gli autisti e gli operai di 5 società “sensibili” – aziende nelle quali Liquigas detiene partecipazioni insieme a soggetti concorrenti – hanno ricevuto un corso di formazione in aula sulle norme di comportamento in materia. Anche grazie a questi sforzi, come già nel 2014, nel 2015 Liquigas non è stata soggetta ad alcuna azione legale riguardante comportamenti anticoncorrenziali, a conferma del fatto che legalità ed etica sono valori estremamente diffusi e condivisi all’interno dell’ecosistema aziendale.


Da gennaio, inoltre, è attivo Liquialert, un sistema di segnalazione che consente ai dipendenti di riportare anonimamente eventuali abusi o violazioni del Codice Etico, delle norme di sicurezza o di altre policy aziendali. Le segnalazioni sono automaticamente inoltrate via mail al Presidente dell’Organismo di Vigilanza, che procede ad attuare le verifiche del caso e a suggerire eventuali sanzioni. Il sistema è oggi accessibile a tutti i dipendenti sulla intranet aziendale, ed è stato accompagnato dalla pubblicazione di una procedura che specifica i ruoli, le responsabilità interne, i casi e le tempistiche per effettuare le segnalazioni.
Nel corso del 2015, sono state ricevute 4 segnalazioni, che hanno portato alla verifica di un caso di presunta frode e di un caso su presunti comportamenti non corretti. L’utilizzo di questo strumento è stato accompagnato da attività di formazione, che hanno coinvolto 256 collaboratori, soprattutto autisti ed operai.


Infine, sempre nel corso dell’anno, tutta la forza commerciale è stata formata sui nuovi contenuti del modello di privacy cliente, strumento aggiornato nel corso del 2015, per promuovere la tutela dei dati personali degli utenti attraverso il coinvolgimento di diverse funzioni aziendali.