Chi siamo

Sostenibilità e sicurezza dei prodotti: due esigenze emergenti

Diffondiamo una migliore consapevolezza delle proprietà sostenibili di GPL e GNL. A tutela della sicurezza dei nostri clienti

Tutela dell’ambiente e sicurezza dei prodotti sono due delle esigenze fondamentali che oggi le aziende devono tenere in considerazione nel rapportarsi ai clienti e al mercato. Si tratta di fenomeni la cui conoscenza non è sempre diffusa a livello di grande pubblico1, ma su cui è importante che i player di settore attivino campagne informative e proposte mirate, per diffondere una migliore consapevolezza delle proprietà di GPL e GNL e degli accorgimenti necessari a un loro uso in sicurezza.

In ambito ambientale, il riscaldamento globale legato alle emissioni di CO2 in atmosfera e il peggioramento della qualità dell’aria sono due fenomeni particolarmente importanti. Il cambiamento climatico è un tema su cui, nell’ultimo anno, si è concentrata l’attenzione dei media e delle istituzioni. Con la Conferenza di Parigi di dicembre 2015 è stato sottoscritto da circa duecento governi un documento che si pone l’obiettivo di “accelerare la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra”. L’accordo prevede anche che i paesi di vecchia industrializzazione eroghino mille miliardi di Euro all’anno (dal 2020) per promuovere in tutto il mondo le tecnologie a basso impatto ambientale e la green economy.
Da qui è emerso un nuovo impulso per promuovere e favorire la sostituzione di combustibili fossili tradizionali con combustibili più sostenibili, anche a livello locale.

L’Italia è, inoltre, tra i paesi UE più colpiti dall’emissione di polveri sottili (PM10 e PM2,5), particelle solide e liquide disperse nell’atmosfera cui sono legate patologie acute e croniche respiratorie e cardio-circolatorie, come asma, allergie e bronchiti2.

I dati dell’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA), evidenziano infatti come il nostro Paese registri il maggior numero di morti premature dovute all’inquinamento in Europa: ben 84.400 ogni anno, pari alla popolazione della città di Como. Di questi decessi, 59.500 sono direttamente attribuibili alle cosiddette “polveri sottili”. Oltre alle emissioni dei trasporti e di origine industriale, il riscaldamento residenziale, soprattutto a biomasse, è tra i principali responsabili di questo fenomeno: dalla combustione delle biomasse infatti deriva tra il 99% delle emissioni di PM2,53 con consumi che, secondo un recente studio dell’ENEA, sarebbero più che sestuplicati dal 2002 al 2013, anche a causa di un regime fiscale agevolato.

cd5-38-pag-36.jpg


La sicurezza di prodotti e servizi è un tema altrettanto rilevante. Pur in uno scenario di relativa stagnazione del numero degli eventi incidentali in Italia, l’utilizzo scorretto o l’errata manovra, accompagnati dalla disattenzione nell’uso degli apparecchi a GPL, sono state, nel 2014, la principale causa (40%) d’incidente secondo i dati dell’Osservatorio UNI-CIG. La carenza di manutenzione, l’installazione irregolare e il malfunzionamento degli apparecchi hanno causato rispettivamente il 20%, il 9% e il 9% degli incidenti: ciò dimostra l’importanza della sensibilizzazione dei cittadini sul corretto uso delle bombole e dei serbatoi.

Il riempimento illegale delle bombole è una delle cause più facilmente evitabili di infortunio. Si tratta di una pratica effettuata soprattutto presso le stazioni di servizio che utilizzano il GPL per autotrazione: le bombole vengono riempite al di là dei limiti di sicurezza e ciò implica un pericoloso aumento della pressione interna e del calore, con forte rischio di esplosione. L’azione degli operatori per scoraggiare queste pratiche è fondamentale per una cultura della legalità diffusa.

infografica pm_3-04.svg


Liquigas risponde alla sfida dell’inquinamento e della sicurezza attraverso i suoi prodotti. Sul fronte ambientale, l’azienda intende promuovere e sensibilizzare gli utenti sulle proprietà ambientali di GPL e GNL in quanto soluzioni energetiche sostenibili a basso fattore emissivo.
Liquigas intende inoltre svolgere un ruolo da leader in tema di sicurezza dei prodotti, promuovendo controlli mirati e la cultura della sicurezza e della legalità lungo tutta la catena di fornitura, non solo assicurando il rispetto di tutte le normative e gli standard vigenti, ma anche realizzando iniziative di carattere volontario per andare oltre i requisiti di legge.

CHE COS'É IL PM10
Frazioni di polveri sottili inalabili
, con un diametro inferiore a 10μ (*)


infografica pm-02.svg
infografica pm-01.svg




1Un fenomeno denunciato anche da una recente ricerca Eurisko Gfk, che cita come solo il 30% dei cittadini italiani sa, anche solo vagamente, cosa sia il GPL. Fonte: Eurisko Gfk, 2012. “Indagine GPL, le consapevolezze degli italiani, il livello di accoglienza, la reputation”

2 European Environment Agency, 2016. “Premature deaths attributable to air pollution”. Disponibile su: http://www. eea.europa.eu/media/newsreleases/ many-europeans-still-exposed-to- air-pollution-2015/premature-deaths- attributable-to-air-pollution#parent- fieldname-title

3 ENEA, 2015. “Gli Impatti Energetici e Ambientali dei Combustibili nel Settore Residenziale”.