Responsabilità

La tutela dell’ambiente nelle scelte aziendali

Le iniziative intraprese nel 2015 hanno permesso di ottenere grandi risultati in termini di riduzione dei consumi energetici e di impatti ambientali legati al trasporto dei nostri prodotti

IL 2015 UN ANNO DI INIZIATIVE CONCRETE
Anche nel 2015, Liquigas si è concentrata su una serie di iniziative volte a incrementare la sostenibilità e l’efficienza degli stabilimenti e a favorire comportamenti virtuosi da parte dei propri dipendenti.

PAG.67_cd2-71.jpg

In particolare, l’azione di Liquigas si è incentrata su:


•• la realizzazione di bonifiche su impianti dismessi e non più funzionanti, come il sito di Avenza che insiste su un terreno già definito Sito di Interesse Nazionale dal Ministero dell’Ambiente per operazioni di caratterizzazione e, in caso di inquinamento, ad attività di messa in sicurezza e bonifica in seguito alla chiusura di attività industriali fortemente inquinanti poste nelle zone circostanti il sito di Liquigas;


•• il completamento dei lavori di ristrutturazione della sede di Firenze e la realizzazione dei nuovi uffici di Cremona, volti a garantire un maggior comfort agli operatori ed a ridurre gli impatti sull’ambiente attraverso l’installazione di impianti di climatizzazione a basso consumo e l’utilizzo di tecniche di isolamento a cappotto termico sulle pareti. Grazie a questi ed altri accorgimenti, le due sedi sono state portate rispettivamente in classe energetica B e A, rispetto alla classe G dei vecchi edifici;


•• l’esecuzione della progettazione, delle pratiche autorizzative e della gara d’appalto per l’installazione di un impianto di pannelli fotovoltaici da 70 kW/h nello stabilimento di Cremona;


•• la sostituzione di lampade alogene con lampade a LED, presso gli stabilimenti di Firenze, Cadelbosco (RE) e Casnate (CO), con risparmi previsti pari al 50% dei consumi, pari a 95.000 kW all’anno;


•• la progressiva sostituzione dei macchinari con maggior consumi con versioni più efficienti. Il 2015 è stato caratterizzato dalla decisione di introdurre i nuovi carrelli elevatori elettrici caratterizzati da maggior efficienza e sicurezza e dal miglioramento dell’efficienza degli impianti di distribuzione di aria compressa, attraverso interventi su 4 stabilimenti;


•• la promozione della mobilità sostenibile tra i dipendenti attraverso iniziative di comunicazione interna sull’uso del car e del bike sharing, attraverso il sito e la newsletter aziendali e tramite il rinnovo della convenzione con ATM, l’azienda dei trasporti milanese, che prevede abbonamenti a prezzi scontati per i dipendenti Liquigas, pagabili tramite prelievi mensili dalla busta paga.


I DATI AMBIENTALI NEL 2015
Anche quest’anno l’azienda è riuscita a consolidare il proprio impegno nella riduzione dei consumi energetici, e anche i livelli di emissioni di gas serra in atmosfera si sono ridotti. Parallelamente, l’efficientamento relativo alla riduzione del numero degli stabilimenti e alla standardizzazione delle attività in essi svolte ha portato anche a un calo nei rifiuti prodotti, di cui il 70% sono stati riciclati. Il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti hanno rappresentato la quota maggiore delle spese ambientali di Liquigas, in riduzione del 55% rispetto al 2014.

L'IMPATTO AMBIENTALE DELLE OPERATIONS AZIENDALI

pag68.svg

pag69.svg


LA GESTIONE DEGLI IMPATTI DEI TRASPORTI
I trasporti sono una componente centrale delle attività di Liquigas, che monitora anche gli impatti ambientali relativi al trasporto dei propri prodotti, consapevole dell’importanza che essi possono avere sull’ambiente e sulla collettività. Nel corso del 2015, l’azienda ha completato il rinnovamento del proprio parco auto, rimpiazzando i vecchi veicoli con alternative più efficienti in termini di emissioni di CO2.

L'IMPATTO AMBIENTALE DEI TRASPORTI

pag70.svg